domenica 21 maggio 2017

Efelidi

Non mi liberai ieri
dello scandalo d’esistere.
Non lo farò nemmeno oggi
preferendo la leggerezza di
pensare
ai giorni in cui pesavo
poco
e il viso avevo di lentiggini
pieno
come di papaveri in estate un
campo di grano.
Quel che fui mi trasfigura
ogni giorno,
quel che sono non riesce nemmeno
ad ingannarmi.

Nessun commento:

Posta un commento

Dietro ogni commento c'è un mistero e una persona, per tale motivo qui non si commenta.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.