sabato 13 maggio 2017

Vi guardo



Vi guardo –
Lesse si compiacque e si voltò di lato: l’imbarazzo rientrò in lui e gli regalò quel silenzio in cui le altre parole, quelle che non si scrivono, ci guardano e amorevolmente ci guidano.

Nessun commento:

Posta un commento

Dietro ogni commento c'è un mistero e una persona, usatelo bene. Vi rappresenta.